alert-erroralert-infoalert-successalert-warningarrow-left-longbroken-imagecheckmarkcontact-emailcontact-phonecustomizationforbiddenlockedpersonalisation-flagpersonalizationrating-activerating-inactivesize-guidetooltipusp-checkmarkusp-deliveryusp-free-returnsarrow-backarrow-downarrow-leftarrow-right-longarrow-rightarrow-upbag-activebag-inactivecalendar-activecalendar-inactivechatcheckbox-checkmarkcheckmark-fullclipboardclosecross-smalldownloaddropdowneditexpandhamburgerhide-activehide-inactivelocate-targetlockminusnotification-activenotification-inactivepause-shadowpausepin-smallpinplay-shadowplayplusprofilereloadsearchsharewishlist-activewishlist-inactivezoom-outzoomfacebookgoogleinstagram-filledinstagrammessenger-blackmessenger-colorpinterestruntastictwittervkwhatsappyahooyoutube
CrossFit® / ottobre 2020
Danielle Rines, Reebok Editorial

Allenati come i campioni di CrossFit con i consigli di Haley Adams e Saxon Panchik

I nuovi testimonial Reebok parlano dell'impatto che il fitness ha avuto sulla loro vita, della preparazione per i CrossFit Games 2020 e del loro programma di training.

 
La prossima edizione dei Games sarà un'esperienza del tutto nuova per gli atleti in gara: l'assenza di pubblico e le numerose modifiche al formato della competizione promettono ancora più emozioni e intensità Mentre nella community CrossFit fervono i preparativi per i Games, Reebok ha annunciato l'ingresso di Haley Adams e Saxon Panchik nella propria squadra. Forti del loro piazzamento tra i primi 10 atleti delle rispettive categorie nell'ultima edizione, quest'anno sono più determinati che mai a fare ancora meglio. 
 
Entrambi concordano sul fatto che questo week-end rappresenta il coronamento di tutto il loro allenamento, il duro lavoro e la preparazione. Per tre giorni, daranno il massimo per superare i propri limiti, dimostrare di essere i migliori e cercare di conquistare l'ambito titolo di Fittest Man e Fittest Woman on Earth. Haley e Saxon hanno raccontato a Reebok come il CrossFit abbia cambiato le loro vite, illustrando in dettaglio la propria routine di allenamento. Scopri se anche tu hai la stoffa del campione. 
 

L'incontro con il CrossFit 

 
Haley Adams scopre il CrossFit all'inizio della scuola superiore. Il Box CrossFit accanto alla palestra non ha impiegato molto a conquistarla. “Guardavo dalla finestra le ragazze intente a sollevare pesi e saltare la corda e mi dicevo, ‘Wow, voglio provare anch'io!'". Dopo un rapido addio alle squadre di atletica e ginnastica artistica, si getta a capofitto nel CrossFit. Con l'intensificarsi dei viaggi legati agli impegni sportivi, decide di frequentare gli ultimi tre anni di scuola superiore online, riuscendo così a dedicarsi a tempo pieno al proprio training senza sacrificare gli studi.  
 
Anche per Saxon Panchik l'incontro con il CrossFit avviene in tenera età. In seguito ai gravi infortuni riportati in un incidente di hiking, a soli 11 anni lui e il fratello gemello si sentono dire che non avrebbero più potuto praticare sport di contatto, una notizia devastante per due giovani atleti versatili come loro. Dopo qualche mese di home schooling e fitness poco entusiasmante, il padre li avvicina al CrossFit, che ben presto si trasforma in un affare di famiglia con sfide all'ultima goccia di sudore. “Io e mio fratello sognavamo di giocare a football americano al college, ma quel sogno ben presto è svanito. Poi abbiamo scoperto il CrossFit e quanto possa essere competitivo. Nostro fratello maggiore Scott si è qualificato per i CrossFit Games nel 2012. Vederlo gareggiare ha cambiato la nostra percezione di questo sport. Abbiamo capito che è possibile diventare atleti professionisti mantenendosi estremamente in forma”.
 
Il CrossFit ha permesso a Saxon Panchik di sfruttare a proprio favore una situazione avversa. Come spiega lui stesso, “È tutta questione di prendere ciò che ha un impatto negativo sulla tua vita e riuscire a tirarne fuori qualcosa di positivo, non subirlo passivamente ma chiedersi che cosa ci si può fare. È questo che voglio condividere con la gente”.
 
Per Haley Adams, il CrossFit è molto più che uno sport agonistico, è un vero e proprio stile di vita. “La scoperta del CrossFit, lo sviluppo di una routine di allenamento, aver imparato a mangiare e a muovermi meglio sono cose che porterò sempre con me. Ovviamente non mi allenerò così duramente per tutta la vita, ma continuerò a fare movimento e a seguire un'alimentazione sana per mantenermi in forma”.
 
CF1
Foto: Ben Davidson


Programmi e routine

 
L'agenda di questi due giovani atleti è decisamente fitta di impegni. Haley Adams ha appena completato il primo anno di università in Tennessee, mentre Saxon Panchik ha aperto in Ohio una palestra di CrossFit, CrossFit Cliffside, che gestisce insieme al fratello. Oltre a dedicarsi a tempo pieno a studio e lavoro, trovano ovviamente il tempo di allenarsi. 
 
Per Saxon, il segreto per destreggiarsi tra i numerosi impegni legati ai diversi ruoli di marito, atleta e imprenditore è la routine. “Mi sveglio ogni mattina intorno alle 7.45, preparo la colazione e trascorro del tempo con mia moglie. Arrivo in palestra verso le 9.30, faccio il punto con mio fratello, e tra le 10-10.30 e mezzogiorno ho la mia prima sessione di allenamento. Ci sono poi le classi per i nostri members, seguiti da un altro workout. La mia giornata si conclude con le sessioni serali di coaching ". Riuscire a gestire al meglio il doppio ruolo di coach e atleta professionista richiede grande determinazione e passione per lo sport, due cose che a lui certo non mancano. 
 
Durante la pausa estiva dei corsi universitari, Haley Adams può trascorrere più tempo in palestra. Per sua stessa ammissione, può essere una tortura, ma il lavoro paga. “Al momento, con la preparazione per i CrossFit Games, mi alzo alle 6-6.30 e vado ad allenarmi dalle 8 a mezzogiorno circa. Poi torno a casa e mi rilasso per 2-3 ore prima della seconda sessione di training, che in genere si conclude verso le 17.30. Quando torno a casa, sono pronta ad andare a letto”. Sono proprio le lunghe ore trascorse in palestra ad aver fatto di lei fin da giovanissima un'atleta professionista di primo piano.
 

Alimentazione e preparazione dei pasti

 
Naturalmente, Haley Adams e Saxon Panchik non sarebbero arrivati a questi livelli senza una corretta nutrizione. Alla luce della prestazione dello scorso anno, Saxon ha apportato alcuni cambiamenti alla propria alimentazione. “In allenamento, porto del cibo da mangiare tra una sessione e l'altra, in modo che il mio corpo si abitui in vista dei Games. Adesso magari non ha bisogno di energia extra, ma l'anno scorso ho imparato sulla mia pelle che in un lungo week-end di competizioni può fare la differenza”.
 
Per Haley, in fatto di alimentazione c'è sempre qualcosa da imparare. “È un processo di apprendimento continuo. Calcolo i macronutrienti in modo da consumare ogni giorno un certo numero di proteine, grassi e carboidrati. Con il mio stile di vita, devo essere pronta ad affrontare giornate impegnative, quindi preparo con attenzione i pasti da portare con me”. Qual è il suo pasto salutare preferito? “Al momento è un'insalata di broccoli, con funghi cotti e pollo accompagnato da una varietà di salse”.
 
La loro vita, comunque, non è tutta all'insegna di alchimie misteriose e ingredienti pesati al grammo. Saxon Panchik ammette apertamente di non disdegnare una pizza dopo una sessione di training particolarmente intensa. Perché? Perché se l'è guadagnata. “Dopo un duro allenamento, mi concedo una mega pizza. Non è sicuramente il massimo, ma nemmeno una tragedia”. Bene a sapersi: gli atleti CrossFit professionisti non sono poi così diversi da noi!
 
CF2
Foto: Chris Chavez


Training e preparazione

 
A soli 19 anni, Haley Adams si è già fatta notare ai CrossFit Games. Nel 2018 ha conquistato il titolo di Fittest Teen on Earth, arrivando prima nella categoria teen 16-17. Non stupisce quindi che l'anno scorso al suo debutto nella categoria RX abbia sbaragliato la concorrenza, piazzandosi al 6° posto nella classifica Fittest Woman on Earth. E nel 2020 è pronta a fare ancora meglio. “L'anno scorso è stato fantastico perché fisicamente ero al top, ma dal punto di vista mentale mi è mancata un po' di sicurezza. Per questi Games non cambierò nulla del mio training: mi allenerò nello stesso identico modo perché ho ottenuto buoni risultati, ma sicuramente affronterò la competizione con maggiore consapevolezza”. 
 
Attribuisce il merito del suo successo al lavoro lavoro che svolge con CrossFit Mayhem. “Mi alleno con i migliori coach del mondo che mi danno sempre del filo da torcere, quindi non sapevo bene cosa aspettarmi dai Games. Dopo i risultati ottenuti nel primo evento però ho pensato: ‘Accidenti, allora posso davvero competere con queste ragazze!’. È stata la svolta: nella mia testa è scattato qualcosa che mi ha dato la carica per affrontare il resto della gara”. 
 
Avendo partecipato a due edizioni dei CrossFit Games, Saxon Panchik ha capito che cosa ci vuole per essere realmente competitivi. Al suo debutto nel 2018, il 22enne ha infatti concluso al 19° posto nella classifica generale, mentre lo scorso anno ha conquistato il titolo di 9° Fittest Man on Earth.  Dice di aver imparato dagli errori del passato. “Nel 2019 mi è mancata la preparazione per concludere al meglio il week-end di competizioni. Non ero assolutamente soddisfatto del mio 9° posto”. Dopo un aggiustamento di rotta, quest'anno è pronto a lasciare il segno. “Il cambiamento principale ha riguardato l'aumento del volume e dell'intensità del mio allenamento, spero che mi aiuti a far centro stavolta."
 
Vuoi allenarti come Haley Adams e Saxon Panchik? Qui sotto troverai due workout messi a punto da loro. Mettiti alla prova e scopri se sei in grado di tenere il loro passo!
 

Il workout di Haley:

  • AMRAP: 15-20 minuti 
  • 50 double under 
  • 50 air squat 
  • 25 dumbbell snatch
  • 25 burpees! 


Il workout di Saxon:

  • 2 set, 21-15-9
  • Shoulder to overhead (70 kg), seguiti da bar facing burpees 
  • Poi riposo 1:1 e ripetere il tutto
CrossFit® / ottobre 2020
Danielle Rines, Reebok Editorial