Icons/Social/GoogleCreated with Sketch.
Training / febbraio 2020
Rozalynn S. Frazier, Reebok Contributor

Fare allenamento quando si sta male...sì o no?

Ti gira la testa ma non stai ancora rimettendo. Come fare a capire quando è meglio stringere i denti e andare avanti e quando invece è meglio saltare?

Quando non ti senti per niente bene, l'idea di affrontare il workout 8 x 800 in pista non ti fa impazzire. Ma sei anche forte e determinato, e l'idea di perdere terreno sui tuoi risultati fitness tanto faticosamente raggiunti prendendoti un giorno di pausa non ti piace per niente. Quindi il dilemma è se andare coraggiosamente ad allenarti o se aspettare che la sensazione di malessere passi. Ecco cosa dicono gli esperti.
 

Il problema: sei sfinito

Saltare l'allenamento o andare? Beh, dipende. “Se ci si trascina dietro uno stress emotivo, ansia o depressione, l'allenamento può sicuramente essere d'aiuto,” afferma Heather Milton, una fisiologa dell'allenamento del New York University Langone Health Sports Performance Center. L'allenamento è in grado di aumentare le sostanze chimiche nel cervello come la serotonina e la dopamina, che migliorano l'umore. Ma "se il malessere arriva in seguito a una settimana intensa di workout, e se il tuo battito cardiaco è alto, soffri d'insonnia e senti i muscoli in tensione, questo è un chiaro segnale che è meglio se ti prendi un giorno di riposo," afferma Milton.
 

Il problema: ti senti tutto dolorante

Saltare l'allenamento o andare? Puoi andare in palestra ma è meglio se provi un allenamento diverso dal solito, afferma Milton. "I dolori muscolari sono dovuti a una combinazione di leggeri strappi del tessuto muscolare, infiammazione e accumulo di calcio. Non è consigliato lavorare sempre gli stessi muscoli, dato che i tessuti hanno bisogno di tempo per recuperare." Visto che l'attività cardio aumenta la circolazione sanguigna ed elimina le sostanze di scarto dai muscoli, scegli degli esercizi a basso impatto che ti aiutano ad accelerare il battito cardiaco. (Cosa ne dici di una passeggiata a passo veloce al parco?)
 

Il problema: non hai dormito molto ultimamente

Saltare l'allenamento o andare? Sembrerebbe una cosa innocua, ma non dormire a sufficienza può essere peggio dell'influenza per il tuo corpo. La mancanza di sonno aumenta il rischio di problemi al cuore, di diabete di tipo II e l'aumento del peso, oltre a compromettere la capacità di recupero dopo il workout. Se hai dormito meno del solito (l'ideale è dalle sette alle nove ore), “salta il tuo workout mattutino e riposati, e cerca di riprogrammare per un altro momento durante la giornata,” consiglia Jessica Matthews, assistant professor di chinesiologia e integrative wellness alla Point Loma Nazarene University. “Così la tua sessione sarà sicuramente più produttiva.” 
 

Il problema: hai il mal di gola 

Saltare l'allenamento o andare? Se i tuoi sintomi sono sopra la zona del collo (congestione, raffreddore, mal di gola) va bene fare una sessione di workout regolare solo se sei ben idratato, afferma Loren Robinson, M.D. (Doctor of Medicine), del CHRISTUS St. Michael Health System. “Ma se sei spesso malato con la febbre, brividi e dolori muscolari, prenditi almeno un giorno di riposo,” consiglia. “Quando hai sintomi in tutto il corpo, è molto più semplice disidratarsi e stare ancora peggio dopo il workout.”
 

Il problema: hai bevuto troppo

Saltare l'allenamento o andare? Ti senti uno straccio ma l'allenamento può farti stare meglio. “Può essere utile fare un tipo di workout che disintossichi il corpo in maniera naturale,” afferma la trainer Anna Hartman. Le sue raccomandazioni: gli allungamenti che prevedono piegamenti laterali e movimenti rotatori sono positivi perché aiutano a far arrivare il sangue al fegato, reni, linfa e intestino. Ti conviene indossare anche dei leggings comodi e portare con te il tuo tappetino yoga per una pratica Yin rilassante, afferma Empress Thandi Wise, un'istruttrice yoga certificata e health and wellness coach. Ma ti consigliamo di evitare le verticali o le inversioni, non vogliamo farti stare peggio."
 Sick_1

Il problema: sei stressato

Saltare l'allenamento o andare? Ti conviene allenarti in questo caso. “Oltre ad alleviare la tensione fisica,” afferma il Dr. Robinson, “può aiutare a liberare la mente.” L'esercizio aerobico può migliorare l'umore mentre riduce i sintomi di ansia e depressione. “Le attività che richiedono movimenti ritmici e ripetitivi tendono ad apportare grandi benefici per quanto riguarda la capacità di rilassarsi,” afferma Matthews. 
 

Il problema: sei infortunato

Saltare l'allenamento o andare? Se il tuo infortunio è collegato allo sport (frattura da stress, tendinite, strappo all'inguine), è spesso un segnale di allenamento eccessivo ed è opportuno prendersi del tempo per guarire. Se l'infortunio non è collegato allo sport, può essere benefico sia per il corpo che per la mente fare allenamento, in base a quello che riesci a fare. Strategia: allena l'arto opposto rispetto a quello infortunato. “Se ti rompi un braccio, puoi continuare ad allenarti con quello sano, mentre quello infortunato può trarne comunque benefici di riflesso,” afferma Percell Dugger, lo strength coach certificato e fondatore della GOODWRK. Inoltre, “uno stile di vita attivo può diminuire l'ansia, specialmente per un atleta che può sentirsi frustrato senza poter praticare attività fisica,” afferma Milton. L'allenamento fa bene a corpo e mente.
 
Ci saranno dei giorni in cui non è possibile allenarsi e questo può succedere. Ma puoi mantenere un buon livello di allenamento assicurandoti di recuperare nella maniera giusta dopo ogni sessione.
 

Link collegati:

 
 

Prodotti collegati:

Training / febbraio 2020
Rozalynn S. Frazier, Reebok Contributor
Novità
Style / febbraio 03, 2020
Danielle Rines, Reebok Editorial
Distortedd mette l'anima nella sua arte
Studio / febbraio 03, 2020
Melanie Wong, Reebok Contributor
Il pilates aiuta a migliorare la performance sportiva
/ gennaio 10, 2020
Kristen Geil, Reebok Contributor
Le tendenze nel Fitness, dal 2010 al 2019 e cosa ci aspetta nel nuovo decennio.