alert-erroralert-infoalert-successalert-warningarrow-left-longbroken-imagecheckmarkcontact-emailcontact-phonecustomizationforbiddenlockedpersonalisation-flagpersonalizationrating-activerating-inactivesize-guidetooltipusp-checkmarkusp-deliveryusp-free-returnsarrow-backarrow-downarrow-leftarrow-right-longarrow-rightarrow-upbag-activebag-inactivecalendar-activecalendar-inactivechatcheckbox-checkmarkcheckmark-fullclosecross-smalldropdowneditexpandhamburgerhide-activehide-inactivelocate-targetlockminusnotification-activenotification-inactivepause-shadowpausepin-smallpinplay-shadowplayplusprofilereloadsearchsharewishlist-activewishlist-inactivezoom-outzoomfacebookgoogleinstagram-filledinstagrammessenger-blackmessenger-colorpinterestruntastictwittervkwhatsappyahooyoutube
/ febbraio 2020
Danielle Rines, Reebok Editorial

Distortedd mette l'anima nella sua arte

L'artista e illustratrice ci svela come è riuscita a farsi strada in una società prevalentemente dominata dagli uomini.

L'illustratrice e artista Anhia Santana mette tutta se stessa nella sua arte. Anhia, meglio conosciuta come Distortedd nel mondo dell'arte e dai suoi oltre 100.000 follower su Instagram, dà vita alla sua passione attraverso un flusso creativo di sketch colorati e versioni reinterpretate di cartoni classici.
 
Attraverso colori accesi, una visione tutta personale della gente e luoghi che credevi di conoscere, Distortedd riesce a catturare una versione differente del mondo. Il tratto distintivo delle sue opere è la rappresentazione degli occhi che spesso trasforma e rielabora in qualcosa di completamente diverso. La sua arte è dinamica, viscerale e arriva dritta allo stomaco, che è esattamente l'effetto che vuole ottenere. 
 
 
“Gli artisti vedono le cose in maniera differente. La mia arte è rappresentativa di come funziona la mia mente,” afferma. Condividendo parte del suo mondo interiore, Distortedd sente di creare un legame con le persone. “La gente si sente vicina a me perché sono autentica,” e “il mio carattere forte mi ha aperto tante porte,” ci confida Distortedd.
 
Questa forza e determinazione hanno permesso la sua grande crescita professionale negli ultimi anni. Dai tour nelle città fino alla sua ultima collaborazione con Reebok per la campagna “It’s A Man’s World”, le sue risorse sono illimitate e le suo opere attirano sempre di più l'attenzione.  
 
La campagna “It’s A Man’s World” di Reebok Classic racconta la storia di cinque donne che non hanno paura di sfidare le convenzioni e di farsi strada nell'ambito dell'arte, della musica e delle sneaker, spesso dominato dagli uomini. Oltre a Distortedd, la campagna coinvolge Jazerai Allen-Lord, la direttrice marketing e creative strategist di Crush & Lovely; Wondagurl, scrittrice e produttrice discografica; Kimberly Drew, attivista e curatrice in ambito culturale e infine Sanne Poeze, l'autrice del blog di sneakers "Girl on Kicks".
 
 
“Sono entusiasta di far parte di questo progetto. I settori dell'animazione, della pittura e della grafica sono fortemente dominati dagli uomini. Devo veramente impegnarmi molto per far sì che le persone notino le mie opere," ci spiega.
 
Reebok ha incluso nella collezione quattro classiche sneaker: la Classic Leather, la Club C, Workout e Freestyle Hiinsieme a due maglie con la scritta “It’s A Man’s World”. Ognuna delle cinque protagoniste ha collaborato con i designer Reebok per creare una sneaker che le rappresentasse. La collezione includerà delle release mensili che comprendono le Club C, Aztrek ‘96, Freestyle Hi, Instapump Fury e DMX Daytona. Ognuno di questi modelli rappresenta il modo di essere e le passioni di queste donne.
 
 
La scarpa disegnata da Distortedd, l'iconica Instapump Fury, è caratterizzata da vari tentacoli, bulbi oculari, e le tonalità pastello ricorrenti nella sua arte. L'idea dietro al design ha una natura quasi psichedelica, le diverse sezioni della scarpa e la silhouette unica della Instapump Fury rappresentavano la tela perfetta per far esprimere a Distortedd la sua creatività. “In quanto sneakerhead, ho sempre sognato di disegnare una scarpa. Volevo mostrare quanto impegno e fatica c'è dietro alla mia arte e quanto ho dovuto lottare per arrivare dove sono ora,” afferma.
 
Distortedd continua ad andare avanti e fa parlare la sua arte al posto suo. Si è guadagnata il rispetto degli altri artisti esclusivamente grazie al suo talento e alla sua passione. Mentre spiana la strada anche per altre artiste donne del settore, progetta di continuare ad abbattere muri e superare ostacoli attraverso i suoi lavori.
 
“La mia etica di lavoro è quella di concentrarmi sull'arte e continuare a essere attiva, in questo modo le cose cambieranno da sé penso.”
/ febbraio 2020
Danielle Rines, Reebok Editorial