alert-erroralert-infoalert-successalert-warningbroken-imagecheckmarkcontact-emailcontact-phonecustomizationforbiddenlockedpersonalisation-flagpersonalizationrating-activerating-inactivesize-guidetooltipusp-checkmarkusp-deliveryusp-free-returnsarrow-backarrow-downarrow-left-longarrow-leftarrow-right-longarrow-rightarrow-upbag-activebag-inactivecalendar-activecalendar-inactivechatcheckbox-checkmarkcheckmark-fullclipboardclosecross-smalldownloaddropdowneditexpandhamburgerhide-activehide-inactivelocate-targetlockminusnotification-activenotification-inactivepause-shadowpausepin-smallpinplay-shadowplayplusprofilereloadsearchsharewishlist-activewishlist-inactivezoom-outzoomfacebookgoogleinstagram-filledinstagrammessenger-blackmessenger-colorpinterestruntastictwittervkwhatsappyahooyoutube
Style / marzo 2018
Ali Cerasuolo, Global Newsroom

L'artista che si nasconde per mettere in risalto le sue opere

Felipe Pantone, graffiti artist argentino-spagnolo trasmette l'intensità della sua arte in ogni intervista e, ovviamente, in ogni opera. Il tutto, rimanendo celato dietro un velo di mistero.

Per scelta artistica deliberata, Pantone mantiene segreta la sua identità coprendosi il volto con una maschera e grandi occhiali da sole.

“Più che arte, i graffiti per me sono come un gioco”, spiega Pantone.

A cavallo tra i graffiti, l’arte tipografica e l’astrazione, i suoi lavori iconici popolano il mondo intero e l’artista non ha intenzione di fermarsi.   Ha ancora molto da dire e lo fa attraverso le sue opere. 

Così, anche nella collaborazione con Reebok Classic, Pantone non perde occasione di esprimere la sua attitudine sprezzante e la sua innata passione per la graffiti art, arricchendo l’iconica Club C di un tocco decisamente contemporaneo. 

La campagna “Always Classic” riunisce gli artisti e influencer più autentici sulla scena globale, coloro che esprimono la propria unicità con determinazione.  La campagna celebra le silhouette più iconiche del brand, tra cui Club C Montana Cans, e attraverso le immagini accattivanti, è un inno a chi osa senza timore, a chi rifiuta ogni definizione.

Nata nel 1985 e destinata a diventare leggenda sul campo da tennis, Club C conquista immediatamente anche la scena streestyle affermando il suo stile e diventando così un vero classico.  La collaborazione tra Club C e Montana Cans unisce la storia di questa silhouette iconica ai colori vibranti del brand dedicato alla urban art. 

I colori accesi di Montana Cans si fondono con lo stile artistico di Pantone per dare a vita a una scarpa veramente unica.  Montana Cans ridefinisce i canoni tradizionali della graffiti art proprio come Pantone infrange le regole con le sue creazioni.  

“Ho iniziato portando una maschera per non mostrare il mio volto online o sui magazine, principalmente perché al tempo facevo molti graffiti illegalmente”, spiega Pantone.

Quella che era nata come una lecita precauzione è diventata oggi parte integrante del suo profilo artistico.  La sua attitudine sprezzante e audace ha permesso a Pantone di farsi un nome nella street art ed espandere così i suoi orizzonti artistici.  

“È una gara a chi scrive il proprio nome più in grande, in più città possibili e con il massimo dello stile”, dice Pantone.

Mosso dalla grande aspirazione di diffondere la propria arte in tutto il mondo, Pantone crea un linguaggio comunicativo unico, proprio della sua arte,  rifiutando di seguire il percorso altrui. Nascondere la propria identità al mondo gli ha permesso di rendere protagonista la sua arte e il suo messaggio.

“Chi si nasconde di solito è visto male…”, spiega Pantone.

“Dal mio punto di vista invece, nascondere le cose, permette di scoprire le cose”. 

Cosa significa Classic per te? Raccontalo con un’immagine su Instagram e non dimenticare di taggare @ReebokClassicItaly #AlwaysClassic!

Style / marzo 2018
Ali Cerasuolo, Global Newsroom