alert-erroralert-infoalert-successalert-warningarrow-left-longbroken-imagecheckmarkcontact-emailcontact-phonecustomizationforbiddenlockedpersonalisation-flagpersonalizationrating-activerating-inactivesize-guidetooltipusp-checkmarkusp-deliveryusp-free-returnsarrow-backarrow-downarrow-leftarrow-right-longarrow-rightarrow-upbag-activebag-inactivecalendar-activecalendar-inactivechatcheckbox-checkmarkcheckmark-fullclipboardclosecross-smalldownloaddropdowneditexpandhamburgerhide-activehide-inactivelocate-targetlockminusnotification-activenotification-inactivepause-shadowpausepin-smallpinplay-shadowplayplusprofilereloadsearchsharewishlist-activewishlist-inactivezoom-outzoomfacebookgoogleinstagram-filledinstagrammessenger-blackmessenger-colorpinterestruntastictwittervkwhatsappyahooyoutube
Running / luglio 2017
Natalie Chladek, Global Newsroom

Come allacciare le scarpe da corsa: i consigli degli esperti

Dimmi come allacci le scarpe…e ti dirò che runner sei! I metodi per allacciare le scarpe sono tanti e tutti validi, tuttavia ogni tecnica può essere migliorata per garantire una calzata ottimale durante la corsa, scopriamo insieme come.

Provi fastidio durante la corsa o senti il piede scivolare all’interno della scarpa? Questi indizi non significano necessariamente che hai sbagliato numero di scarpe,   forse basta allacciarle correttamente per evitare dolori e vesciche. 

Abbiamo incontrato Stephanie Blozyesperta di calzature running e proprietaria di Fleet Feet Sports West Hartford  nel Connecticut, e insieme abbiamo analizzato tre metodi di allacciatura alternativi che permettono di personalizzare la calzata in base alle esigenze del vostro piede.

“La personalizzazione è estremamente importante, non esiste una tipologia o forma di piede standard.   Le scarpe che troviamo in commercio generalmente soddisfano l’80% della popolazione senza bisogno di modifiche sostanziali. Ma quel restante 20% deve adattare la scarpa modificando l’allacciatura per indossarla confortevolmente” spiega Blozy.

Nonostante l’allacciatura incrociata rimanga il metodo più diffuso, ci sono moltissime alternative interessanti che dovreste provare.

“Tutti credono di dover utilizzare ogni occhiello a disposizione, ma non è così!   L’obiettivo delle stringhe è stabilizzare il piede all’interno della scarpa, sta ad ognuno di noi trovare il metodo più adatto alle proprie esigenze  

"  . 

Se mentre correte sentite scivolare il piede o avete dolori alle dita, provate a cambiare il modo in cui allacciate le stringhe, seguendo i consigli di Blozy.

Blocco del tallone

Spesso chi corre ha la sensazione di sentire il tallone scivolare verso l’esterno.

“Ci sembra che il tallone che oscilli ad ogni movimento,   è estremamente fastidioso e molto comune tra chi corre”.

 “In questo caso si può ricorrere al blocco del tallone, che stabilizza il tallone stringendolo all’altezza del collarino”. 

Allaccia le scarpe normalmente, poi inserisci ogni stringa nell’occhiello più in alto di ogni lato. Ora, non tirare fino alla fine, ma lascia un piccolo anello per ogni lato.   Incrocia ora i lacci, inserendoli nell’anello al lato opposto e stringi saldamente, poi allaccia normalmente le stringhe”.

Allacciatura con finestra

Ogni runner è abituato ad avere vesciche, calli ed escoriazioni ai piedi.   In questo caso, Blozy suggerisce di creare una sorta di finestra con i lacci in corrispondenza della ferita per alleviare il dolore.

“Quando ho un’escoriazione sulla parte superiore del piede e allaccio le scarpe normalmente, provo dolore perchè le stringhe fanno pressione sulla ferita.   Per questo suggerisco di far passare le stringhe verticalmente in quel punto come a creare una sorta di finestra ed evitare di premere proprio sulla parte dolorante”, spiega.

Invece di passare le stringhe da un lato all’altro, in corrispondenza della ferita passare le stringhe verticalmente.   Dopo aver superato la parte infiammata, riprendere con il normale intreccio e allacciare normalmente.

Allacciatura ampia e spaziosa

Purtroppo le unghie nere sono la norma per chi corre,   ma allacciando le scarpe diversamente possiamo alleviare la pressione sull’avampiede.

“Particolarmente consigliata per chi ha piedi grandi o il collo del piede alto, questa tecnica porta le stringhe più in superficie, lasciando più spazio al piede all’interno della scarpa”, spiega Blozy.

Inserite i lacci nei primi due occhielli inferiori tenendo 1/3 di lacci da un lato e 2/3 dall’altro.   Poi fate passare la parte più corta interiormente fino a raggiungere l’occhiello opposto più vicino al collo del piede formando così una diagonale lungo il piede,   con l’altro laccio invece eseguite il tradizionale zigzag tra gli occhielli fino a raggiungere l’estremità.   A questo punto allacciate normalmente le stringhe.

Quale metodo preferisci per allacciare le scarpe prima della corsa?  Raccontalo a @Reebokitalycon una foto su Instagram o Facebook!

Running / luglio 2017
Natalie Chladek, Global Newsroom