alert-erroralert-infoalert-successalert-warningbroken-imagecheckmarkcontact-emailcontact-phonecustomizationforbiddenlockedpersonalisation-flagpersonalizationrating-activerating-inactivesize-guidetooltipusp-checkmarkusp-deliveryusp-free-returnsarrow-backarrow-downarrow-left-longarrow-leftarrow-right-longarrow-rightarrow-upbag-activebag-inactivecalendar-activecalendar-inactivechatcheckbox-checkmarkcheckmark-fullclipboardclosecross-smalldownloaddropdowneditexpandhamburgerhide-activehide-inactivelocate-targetlockminusnotification-activenotification-inactivepause-shadowpausepin-smallpinplay-shadowplayplusprofilereloadsearchsharewishlist-activewishlist-inactivezoom-outzoomfacebookgoogleinstagram-filledinstagrammessenger-blackmessenger-colorpinterestruntastictwittervkwhatsappyahooyoutube
Combat / novembre 2016
Maureen Quirk, Global Newsroom

Grande attesa per UFC 205: è McGregor Show

Dopo molti anni, la città di New York torna finalmente ad ospirare eventi professionali di combattimento MMA: nel mese di aprile, infatti, è stato eliminato il bando che proibiva lo svolgimento degli incontri nella Grande Mela e finalmente Sabato 12 novembre, UFC tornerà a New York.

La fight card in programma, sicuramente, vale la lunghissima attesa: McGregor e Alvarez si contenderanno il titolo di Campione di Pesi Leggeri.

I follower Instagram lo sanno da giorni: Conor McGregor è arrivato a New York e sta conquistando la Grande Mela, condividendo ogni momento sui suoi canali social.

“Irlandesi, noi abbiamo costruito questa città”, ha sentenziato McGregor durante la conferenza stampa in vista di UFC 205. “Sono serio. Siamo stati noi a costruire questa città. Ora io sono tornato. Sono qui per riprendermi ciò che ci spetta. È un grande onore essere qui, parlare con i fan: un sogno che diventa realtà. Non vedo l’ora di battermi per voi... gli Irlandesi amano New York, per questo sono così onorato di essere qui oggi.”

"Irlandesi, noi abbiamo costruito questa città."

I media sono letteralmente in visibilio e i biglietti hanno raggiunto prezzi vertiginosi – oltre 700$ dollari per assistere all’evento al Madison Square Garden. Questa fight night sembra essere l’evento più atteso dell’anno.

L’artista Azod Abedikichi di Sports Claymation è da sempre un grande fan di McGregor. Gli appassionati ricorderanno sicuramente la statua in argilla di McGregor a grandezza naturale che Abedikichi aveva realizzato per UFC 196.

E ora eccolo di nuovo all’opera.

McGregor in argilla torna protagonista di un nuovo video – sopra. A bordo di un auto di lusso, il fighter sfreccia su Times Square sfoggiando una corona scintillante e ammirando compiaciuto la folla che ha invaso la città in occasione del suo arrivo.

“New York è mia”, ha detto McGregor in conferenza stampa, e a giudicare dai presupposti, sembra che Notorious non si sbagli.

Combat / novembre 2016
Maureen Quirk, Global Newsroom