alert-erroralert-infoalert-successalert-warningbroken-imagecheckmarkcontact-emailcontact-phonecustomizationforbiddenlockedpersonalisation-flagpersonalizationrating-activerating-inactivesize-guidetooltipusp-checkmarkusp-deliveryusp-free-returnsarrow-backarrow-downarrow-left-longarrow-leftarrow-right-longarrow-rightarrow-upbag-activebag-inactivecalendar-activecalendar-inactivechatcheckbox-checkmarkcheckmark-fullclipboardclosecross-smalldownloaddropdowneditexpandhamburgerhide-activehide-inactivelocate-targetlockminusnotification-activenotification-inactivepause-shadowpausepin-smallpinplay-shadowplayplusprofilereloadsearchsharewishlist-activewishlist-inactivezoom-outzoomfacebookgoogleinstagram-filledinstagrammessenger-blackmessenger-colorpinterestruntastictwittervkwhatsappyahooyoutube
/ luglio 2016

QUANTA ACQUA CI SERVE PER AFFRONTARE L’ALLENAMENTO NEI CALDI MESI ESTIVI?

L’estate è ormai arrivata, non facciamoci trovare impreparati. Che si tratti di un viaggio on the road, di un drink in cortile o di un pomeriggio su una spiaggia assolata è meglio prendere precauzioni per continuare a svolgere le nostre attività quotidiane sotto il sole cocente.

Senza dimenticare il workout ovviamente.

In estate è sempre piacevole passare del tempo all’aperto, ma ricordiamoci sempre che una corretta idratazione è importante quanto la protezione solare.

Con l’arrivo della stagione più calda dell’anno, bere tanto diventa indispensabile: è un ottimo toccasana e ci aiuta ad avere più energia nel corso della giornata.

Abbiamo chiesto alla Dott.ssa Melina Jampolis,medico specializzato in nutrizione e autore del volume The Doctor on Demand Diet, e aSteve Barrett – trainer Reebok – di spiegarci quali sono i benefici reali di un’idratazione corretta.

Steve Barrett e la Dott.ssa Jampolis ci spiegano perchè è così importante bere molta acqua, quali impatti positivi ha sul nostro benessere generale e  sulla nostra performance in allenamento.

L’importanza dell'idratazione in allenamento

Con il caldo, si suda. È un dato di fatto.

Barrett, infatti, ci spiega che se non beviamo durante l’allenamento la perdita di liquidi potrebbe avere un impatto negativo sulla nostra performance.

“Un’ottima idratazione prima e durante il workout aiuta ad ottenere risultati migliori”, spiega Barrett. “La riduzione del 2% di liquidi nel corpo può alterare le funzioni del nostro cervello, impedendoci di svolgere l’allenamento al massimo delle nostre potenzialità”.

Anche la Dott.ssa Jampolis è d’accordo: assumere molta acqua migliora considerevolemente la performance degli sportivi in allenamento.

“La disidratazione può comportare crampi muscolari, rischio di colpi di calore e collassi, rallentamento dell’attività cerebrale, delle capacità motorie, visive, perdita di memoria e cattivo umore” spiega la specialista.

L’acqua e i suoi effetti positivi

Bere ci fa sentire meglio e allo stesso tempo migliora la salute della nostra pelle.

“L’acqua mantiene la pelle sana e idratata” spiega Jampolis, “aiutandoci così ad apparire più giovani e anche a nascondere qualche ruga.

Agevola inoltre il buon funzionamento dei reni che servono al nostro corpo per filtrare ed espellere le tossine”.

La dose perfetta di acqua

Secondo Jampolis, la dose corretta di acqua da assumere durante l’allenamento varia in base a diversi fattori: la massa corporea, il clima, il tipo e la quantità di attività fisica svolta in un giorno e la quantità di frutta e verdura assunta”.

“Il fabbisogno individuale giornaliero di acqua è molto variabile”, dice Jampolis “in particolare se si pratica attività sportiva all’aperto in giornate molto calde. Generalmente, un’alimentazione sana ed equilibrata, ricca di frutta e verdura garantisce un apporto giornaliero di circa un litro d’acqua. Oltre ai liquidi introdotti con il cibo, bisognerebbe assumere l’equivalente in once liquide della metà del proprio peso corporeo. Una persona di 80 kg, dovrebbe quindi bere circa 1,2 L d’acqua”.

Barrett si sofferma maggiormente sull’importanza del corretto dosaggio dell’acqua nel corso della giornata, in vista dell’allenamento.

“Se consideriamo l’acqua come una sana abitudine” dice Barrett, “diventerà più semplice assumere la corretta dose di liquidi nel corso della giornata piuttosto che assumerli in un’unica soluzione prima del workout. Bere spesso è molto importante” .

Il nostro corpo ci parla, ascoltiamolo

Se quel bicchiere d’acqua la mattina non ti sembra poi così importante, ecco ti sbagli.

“L’acqua non solo apporta energia al corpo ma svolge anche una parte meccanica di alcuni movimenti” spiega Barrett. “La carenza di fluidi nel corpo può provocare gonfiori indesiderati, certo non letali ma fastidiosi.Inoltre la ripetuta disidratazione corporea può portare a calcoli renali e infezioni alle vie urinarie”.

Non dimentichiamoci poi quanto sia importante capire le esigenze del nostro corpo per idratarlo quando necessario.

“L’idratazione è importante ma deve essere adeguata alle esigenze del fisico” spiega Jampolis, “Troppo spesso ignoriamo i segnali che il nostro corpo ci lancia. Dovremmo imparare ad ascoltarli più attentamente per prevenire il surriscaldamento e soddisfare la sensazione di sete non appena sopraggiunge”.

/ luglio 2016